WOODBLOG

Primo Congresso italiano sullo stato dell’arte delle costruzioni di edifici in legno: Ottobre 2017

Categoria: Conferenze

di: WOODLAB Staff

Siamo lieti di invitarvi a partecipare al primo Congresso Italiano sullo state dell’arte delle costruzioni di legno, che si terrà a Rimini il 26 e il 27 Ottobre 2017, presso Ecoarea Better Living.  

Il tema principe del convegno sarà la durabilità delle costruzioni di legno: un materiale che, come abbiamo già sottolineato in vari articoli del nostro blog, viene molto sottovalutato e che, se utilizzato con sapienza e consapevolezza, si rivela un perfetto alleato nelle costruzioni degli edifici

La fiducia nei confronti della risorsa legno è cresciuta negli ultimi anni grazie a pochi imprenditori, professionisti e studiosi che hanno creduto fermamente nella sana cultura del legno.  


La cultura del legno è, purtroppo, vittima di una irresponsabile mancanza di insegnamento nelle scuole tecniche e nella formazione dei professionisti.  

Questo ha portato negli anni a causare forti insuccessi costruttivi, talvolta addirittura disastrosi.  

Il Primo Congresso italiano sullo stato dell’arte delle costruzioni di edifici in legno vuole esplicitare le forze e le intenzioni di un radicale cambiamento nei confronti dell’attuale impegno del legno ad uso strutturale.  



Di seguito vi lasciamo il programma previsto per le due giornate di Congresso. 

Giovedì 26 Ottobre 2017 

Orari: accesso dalle ore 14.30 

Per tutto il pomeriggio, i relatori del GQL saranno a disposizione di chiunque ne faccia richiesta sull’apposito modulo di iscrizione scaricabile qui, per rispondere a domande, consulenze, richieste di consigli o pareri. 


                  SCARICA MODULO DI ISCRIZIONE

È prevista una dimostrazione di taglio di tronchi con segheria mobile ad opera del Dott. Andrea Zenari

Venerdì 27 Ottobre 2017 

Orari: accesso ore 8,30, congresso dalle 09.00 alle 12.30 / dalle 13.45 alle 17.45 

Sono previsti sei moduli così suddivisi: 

PRIMO MODULO

Ore 09.20 Formare per conoscere, conoscere per progettare, progettare per la durabilità

L´intervento è diviso in tre parti. Il tema della formazione è centrale per qualsiasi attività. Il comparto delle costruzioni di legno ne è praticamente privo, sia istituzionalmente, sia da parte delle Associazioni di categoria, che non dedicano le giuste risorse ed attenzioni.

Senza la formazione ci sono seri ostacoli per una decente progettazione e realizzazione. 

Nella terza parte vengono messi in evidenza gli insuccessi dovuti all´ignoranza, in particolare quelli in relazioni al requisito della durabilità. 

Arch. Franco Laner, prof. ordinario di tecnologia dell´architettura, Iuav, Venezia.

Ore 10.00 La durabilità delle strutture in legno è il campo di battaglia che determinerà il futuro del settore per i prossimi anni. Dietro ad una entusiastica crescita del comparto del legno strutturale, stanno spuntando preoccupanti segnali di clamorosi insuccessi. 

La progettazione della durabilità diventa così il nodo fondamentale della progettazione strutturale.

Ing. Alex Merotto, titolare studio Woodlab

Ore 10.45 Il pensiero comune, ormai dilagante, dell´industria delle costruzioni con il legno, si concentra esclusivamente sulla struttura dell´edificio fuori terra. pochissima attenzione è dedicata al nodo di appoggio in fondazione, sul quale saranno fissate le strutture in elevazione.

Il sistema tradizionale di fissaggio con carpenterie metalliche, può essere di ostacolo nella formazione dei piani di posa finiti e nei confronti della realizzazione dei cordoli di base, ci sono oggi soluzioni alternative?

Quali sono i materiali innovativi e le prestazioni proposte dall´industria del cemento armato, per la costruzione della fondazione e quali sono stati i passi avanti per porre un valido freno all´umidità di risalita verso le parti portanti di legno?

Saranno in distribuzione al Congresso le Norme DIN tedesche; a questo proposito perché nessun Ente italiano ha mai avanzato proposte simili?

Prof. Arch. Davide Maria Giachino

Ore 11.20 Pausa caffè

SECONDO MODULO

Ore 11.40 Il Congresso di Oslo, Norvegia. Molti nuovi progetti con il legno e altri materiali naturali, usati in modo nuovo ed innovativo, riflettono i potenti, spesso violenti, contrasti della natura. A Oslo, però, l´insegnamento del corretto uso del legno presso la Facoltà di Architettura della città, e l´applicazione di idee moderniste, ha avuto un´enorme influenza sulle nuove generazioni di architetti.

Ing. Giorgio Bignotti

Ore 12.30 Pausa pranzo

TERZO MODULO

Ore 13.45 I sistemi costruttivi in altezza. Gli edifici di legno, costruiti in Italia, superano gli otto piani. La sfida del legno in altezza attraverso i dettagli tecnici di resistenza al sisma e alla torsione.

Ing. Attilo Marchetti Rossi

Ore 14.30 Considerazioni sulla quantificazione del coefficiente di struttura q nelle strutture di legno. Vengono discussi alcuni criteri per l´assunzione nelle verifiche di sicurezza sismica del coefficiente q in relazione alla capacità di dissipazione energetica di alcune tipologie strutturali di legno, con particolare riferimento al tipo di connessioni fra gli elementi strutturali.

Prof. Ing. Antonio Pantuso

QUARTO MODULO

Ore 15.15 Il sapiente gioco di peso e leggerezza per il confort ambientale negli edifici di legno. I tanti requisiti per la sicurezza, in particolare fuoco e il confort ambientale oggi richiesti agli edifici di legno presumono stratificazioni dell´involucro esterno e il ricorso a materiali diversamente performanti e sapientemente organizzati nelle partizioni verticali e di copertura.

Arch. Alessia Mora

Ore 15.45 Pausa caffè

QUINTO MODULO

Ore 16.10 Modellare l´astratto, modellare la materia: dal 2D progettuale al 3D del CNC. Tecnologie di lavorazione CNC; collegamento diretto tra caratteristiche di progetto e di dettaglio; dal bidimensionale alla conversione del progetto in piani di lavoro da parte delle imprese di edifici di legno. 

Prof. Felice Ragazzo

Ore 16.50 Dal CNC, alla robotizzazione nel settore della costruzione degli edifici di legno.

Dott. Romano Ugolini

SESTO MODULO

Ore 17.10 Il Contratto di disponibilità del partenariato pubblico privato: il caso emblematico delle Scuole Gemelle di Acqui Terme: l´azienda industriali costruisce in proprio e affitta l´edificio al Comune (esempio la scuola). Il ruolo del progettista, che utilizza la piattaforma BIM, il ruolo del direttore dei lavori. Due figure strette fra l´industria costruttrice e l´Ente pubblico che va in affitto.

Progettazione obbligatoria BIM

Ore 17.30 dibattito e chiusura dei lavori.


             SCARICA MODULO DI ISCRIZIONE

Due giornate ricche di contenuti ed interventi professionali molto interessanti. Vi invitiamo a contattarci per avere maggiori specifiche ed informazioni sul Congresso.

Vi lasciamo, infine, il link per poter scaricare la locandina con tutto il programma suddiviso nelle due giornate di Ottobre.


Per rimanere aggiornato sulle novità, sui prossimi articoli del blog e sui dettagli relativi al Congresso, ti invitiamo ad iscriverti alla nostra newsletter compilando il form qui di seguito. In omaggio, al momento dell´iscrizione, un PDF dedicato alla resistenza al fuoco degli edifici in legno, a cura dell´ing. Alex Merotto.

COMMENTI
LASCIA UN COMMENTO
Attenzione: il commento verrà pubblicato immediatamente. Una volta pubblicato non sarà possibile modificarlo e/o eliminarlo. L'amministratore del blog potrà in ogni momento eliminare il commento.


OPPURE ACCEDI PER COMMENTARE
Se non sei registrato, clicca nel pulsante per registrarti. REGISTRATI